Che cosa è la biomeccanica implantare

La biomeccanica è l’applicazione dei principi meccanici agli organismi viventi. Se applicata all’ambito odontoiatrico, questa disciplina prende il nome di biomeccanica implantare, e consente di migliorare il livello qualitativo e la stabilità degli impianti dentali grazie all’analisi delle forze agenti sui tessuti e sugli impianti.

Biomeccanica implantare: definizione e vantaggi

Per biomeccanica si intende l’applicazione della meccanica e dei suoi principi agli organismi viventi, analizzando le strutture fisiologiche quando sono soggette a sollecitazioni statiche o dinamiche. La biomeccanica implantare ne è una branca, deriva dall’ingegneria biomedica e consiste nell’applicazione della biomeccanica all’ambito odontoiatrico, in particolare all’implantologia dentale.

Si tratta di una disciplina molto importante, in quanto consente una costante innovazione e un miglioramento della stabilità degli impianti dentali e della loro relazione con i tessuti biologici con cui interagiscono. Il suo obiettivo è di compiere un’analisi biomeccanica delle forze agenti sui tessuti e sugli impianti per comprendere come governarle.

La biomeccanica implantare consente di stabilire se e come un impianto dentale è in grado di adattarsi e integrarsi nell’osso del paziente (processo di osteointegrazione), grazie a un’accurata valutazione biomeccanica.

Il successo di questa operazione è influenzato da diverse variabili:

  • caratteristiche dell’osso: lo spessore e la porosità dell’osso determinano come esso risponde all’inserimento di un impianto dentale;
  • caratteristiche della fixture: gli impianti dentali possono variare per forma, dimensione, e inclinazione;
  • procedura chirurgica: in base alle condizioni del paziente e al tipo di impianto da inserire, il processo di preparazione e quello chirurgico possono adottare varie tecniche, dalle più tradizionali alle più moderne;
  • sistema di forze: la biomeccanica implantare è fondamentale per comprendere come agiscono le forze, ad esempio quelle masticatorie, e come ne viene influenzato il sistema.

L’obiettivo principale della biomeccanica implantare, quindi, è trovare un equilibrio tra le forze e le caratteristiche meccaniche dei materiali di cui è composto il sistema. La disciplina implica diversi benefici per odontoiatri e pazienti:

  • impianti personalizzati: grazie agli studi biomeccanici è possibile creare impianti dentali perfettamente integrati con l’anatomia del paziente;
  • elevati standard qualitativi: le forme, i materiali e i trattamenti alle superfici sono studiati attentamente e garantiscono un alto livello di qualità;
  • chirurgia poco invasiva: gli strumenti innovativi consentono di effettuare interventi sempre meno invasivi;
  • ridistribuzione dei carichi: il design degli impianti dentali è progettato per garantire vantaggi biomeccanici e la corretta ridistribuzione dei carichi e delle forze.

Sei alla ricerca di professionisti della biomeccanica implantare? Restiamo in contatto

Se pensi che la biomeccanica implantare sia una disciplina fondamentale per lo sviluppo del settore odontoiatrico, affidati a Ornaghi Medical Devices. La nostra visione guarda continuamente al futuro, alla ricerca di innovazioni sempre più rivoluzionarie mantenendo standard qualitativi molto alti. Dal 1991 operiamo con la massima professionalità e voglia di crescere, provando costantemente a sfruttare i principi dell’ingegneria biomeccanica per creare un’impiantistica dentale di qualità.